Assolto grazie ai metadati


Un giornalista freelance del New York Times è stato assolto dall’accusa di aver ostacolato nel 2012 un poliziotto mentre sedava una rissa nel Bronx, accecandolo con il flash della sua macchina fotografica. 

Il giudice ha potuto stabilire che il freelancer Robert Stolarik in realtà non aveva usato il flash e dunque non aveva in alcun modo ostacolato il lavoro del poliziotto Michael Ackermann, che l’aveva dunque arrestato ingiustamente.

Come è stato possibile? Grazie ai metadati.

I dati Exif delle foto indicavano chiaramente che il flash non era stato usato e per il giornalista è caduta l’accusa.